Fase II – La nuova suddivisione degli spazi

Se avete avuto il tempo di leggere le prime 28 pagine della relazione preliminare ambientale che riporta in maniera piuttosto completa la Variante alla Fase II del PRU, avrete sicuramente visto le nuove planimetrie e idee che sono state messe in atto per la riqualificazione.

Una cosa che cerco sempre di ricordare quando leggo un rapporto inerente la presentazione di un progetto è che chi lo ha scritto è la stessa persona che lo ha studiato e che intende realizzarlo o perlomeno promuoverlo: difficilmente pertanto dalla lettura della relazione il progetto sembrerà ‘brutto’. Il redattore farà di tutto per mettere in luce gli aspetti positivi e non quelli negativi o su cui potrebbero alzarsi alcuni sopraccigli.

Devo dire che il capitolo 1 del documento non fa eccezione a questa regola: tutto è presentato in maniera molto propositiva ed ottimistica. Trattandosi poi di rapporto ambientale, non mancano costanti riferimenti all’attenzione data nel pianificare il progetto all’ambiente, al verde, alla sostenibilità, alla qualità della vita. Passatemi il termine, il rapporto fa venire l’acquolina in bocca per il progetto! 😉 Questa non è certo una critica, visto l’intento l’avrei scritto anch’io con questo taglio.

Per cercare però di non perdere eccessivamente la trebisonda , come d’abitudine, prima ancora di passare alla lettura della parte più importante del documento, la valutazione della compatibilità ambientale (e su cui parlerò in diversi altri post), la prima cosa che mi è venuta in mente di fare è stata di riportare in google earth le planimetrie presentate per vedere come risultava l’impatto nel suo complesso.

Non so voi, ma le planimetrie che si vedono nei vari piani d’area, un po’ per esigenze, un po’ per malizia, sono sempre molto focalizzate, oppure eccessivamente generali, e non rendono perfettamente l’idea di quel che può risultare effettivamente il progetto in un contesto territoriale un po’ più ‘allargato’. Avere le planimetrie preliminari ha permesso di ottenere un discreto risultato. Di seguito trovate alcune immagini che spero aiutino anche voi a rendere meglio l’idea del nuovo progetto nel contesto ‘reale’. Come sempre, mandatemi una mail o un commento di richiesta se desiderate che vi passi i file .KLM per ‘giocare’ direttamente in Google Earth e crearvi un’idea più precisa.

Vista dal Rubattino esistente (Ovest-Est)


Vista dal nuovo complesso (Est-Ovest)


Dall’alto. Casa di Cristallo, INNSE e nuovo quartiere


Dalla Tangenziale, sullo sfondo l’area produttiva di Segrate (Redecesio)


Il fronte del quartiere visto dalla rotonda di Redecesio (in fondo a Via Rubattino)

Ma cosa dicono queste prime 24 facciate?!
Magari in un prossimo post tenterò di ragionare un po’ più approfonditamente su questa domanda.
Per ora, in soldoni, ecco cosa contiente la variante:

  • Come noto, all’Estremo Oriente dell’area del PRU sorgerà un imponente nuovo complesso residenziale (convenzionato,agevolato, privato). Costituito da ampie corti irregolari a verde, con piste ciclabili e percorsi pedonali (rispettivamente in arancione e rosso chiaro nelle immagini), nonchè una viabilità carrabile (strade in grigio scuro).
    La corte centrale costituirà la Piazza Centrale del nuovo quartiere (in rosa) sulla quale affacceranno diversi esercizi commerciali (tipo mini-market, edicola, etc.).
  • Tra il nuovo quartiere e la INNSE sorgerà il nuovo parco (in verde nelle immagini).
  • La INNSE (giallo scuro) resta dove sta, previa ristruturazione energetico/paesaggistica dei capannoni e ‘avvicinamento’ della palazzina amministrativa dell’attività ai capannoni stessi. Accesso dei mezzi per il carico/scarico dei prodotti da nord e da sud.
  • Tra la INNSE e la Casa di Cristallo (!!!) un’altra fascia di parco, mista a campi sportivi, ricreativi per attività out-Door.
  • Ed ecco l’inaspettato: oltre la tangenziale, dopo il Parco dell’acqua, appare ancora la Casa di Cristallo, data per persa leggendo alcune dichiarazioni che erano state rilasciate alla stampa lo scorso settembre!!! Casa di Cristallo in una versione ‘rimaneggiata’ rispetto all’originale, ma comunque presente. Dovrebbero rimanere quindi le volte dei vecchi archi di acciaio, a sorreggere ora lastre di cristallo e non più di lamiera e metallo. La struttra è molto più aperta rispetto all’originale, con ampi ingressi dal Parco dell’acqua ad ovest, uno verso sud ed uno ad est, verso e le aree sportive attrrezzate. Al centro della Casa una sorta di piazza coperta, sulla quale affacceranno esercizi commerciali per i fabbisogni quotidiani dei residenti a complemento di quanto in essere in piazza dei vigili del fuoco.
  • A sud della casa di cristallo, dovrebbe sorgere una nuova palazzina a carattere commerciale/produttivo (viola scuro nelle immagini), mentre a nord una ‘striscia’ di verde che corre lungo buona parte di Caduti di Marcinelle(lasciata a orti probabilmente).
  • infine i plessi scolatisci, tra via caduti in missione di pace e via rubattino (in ciclamino l’asilo nido/scuola materna e nella ristrutturata palazzina uffici della ex-Maserati la scuola elementare/media.

Che dire, credo di essermi già dilungato troppo in un unico post, ma direi che le nuove notizie diffuse lo rendevano d’obbligo.

Ancora nessun commento per ora sulla bontà del progetto, questo è più un post di ‘cronaca’. 8|
La sola cosa che preme ricordare è che la relazione riporta un progetto preliminare, di massima, soggetto a possibili modifiche, per cui, nel bene e nel male, le proposte presentate e da me riassunte, potrebbero rimanere anche solo sulla carta.

A voi trarre le prime osservazioni.

Alla prossima!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in PRU Rubattino, PRU-Fase II e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...