Farmacia al Rubattino le prime novità del 2011

Per chi non ne fosse già a conoscenza, segnalo un nuovo aggiornamento relativo all’apertura di una tanto agognata farmacia nel quartiere Rubattino, pubblicato da un membro del comitato prurubattino.

A quanto sembra Regione Lombardia sta procedendo nella ricerca del futuro farmacista che dovrà gestire la Farmacia prevista nel quartiere. Da quanto ho capito, in questa ultima comunicazione, la Regione ha fatto una richiesta di assegnazione diretta, senza quindi offrire ai farmacisti in lista una rosa di future Farmacie tra cui scegliere. Come dire o accetti o rinunci ed esci dalla graduatoria.

I tempi amministrativi sono abbastanza lunghetti: 30 giorni per decidere se accettare o meno la gestione della farmacia.
Con queste tempistiche in passato, avendo dato sempre una ‘scelta’ per il luogo dove aprire e gestire una farmacia (i tempi di risposta salgono quindi a 60gg), sono passati sei mesi e sono state interpellati solo tre farmacisti.
Aspettiamo la metà di febbraio per avere notizie in merito.

Continua a lasciarmi perplesso la difficoltà di trovare un farmacista che voglia decidere di gestire una farmacia al Rubattino. Parlo da profano che nulla sa di come funzioni questo genere di attività, ma, a buon senso, fossi un farmacista con la possibilità di aprire una farmacia in questo quartiere non crederei a quello che mi sta succedendo. Un quartiere di migliaia di persone, giovane e pieno di bambini che non ha altro punto di riferimento ‘comodo’ per procacciarsi medicine, medicamenti e accessori se non la mia farmacia. Anche venissi con un banchetto di legno e quattro medicinali, mi si riverserebbero addosso centinaia di utenti ogni giorno!

O sbaglio qualcosa?

Mah, attendiamo fiduciosi…

Alla prossima e, anche se in ritardo, buon 2011 a tutti!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quartiere Rubattino, Salute, servizi, sviluppo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Farmacia al Rubattino le prime novità del 2011

  1. Matteo ha detto:

    Credo che il problema siano gli spazi, veramente esigui, per aprire una farmacia. Le farmacie moderne non vendono solo aspirine e supposte ma fatturano la maggior parte con una valanga di prodotti (accessori, creme, prodotti per bambini, ecc.) che necessitano di scaffali modello minimarket. L’investimento per aprire una farmacia è consistente (un milione di euro se va bene) per cui uno ci pensa 16 volte prima di accettare.

    • Paoleto ha detto:

      Il problema degli spazi credo sia vero, ma non mi convince completamente.
      Non sono ancora riuscito a capire di quali localisi tratti: se quelli di tra il bar ed il tabaccaio, effettivamente molto esigui, oppure se quelli di fianco alla banca. Questi ultimi non mi sembrano così ridotti: due vetrine non sono poche per una farmacia, se ne vedono tantissime in giro (ad esempio quella in Grossich) di dimensioni modeste, ma estremamente fiorenti!
      Ciao Matteo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...