Giro di Giostra – Il successo dell’iniziativa.

Questo è un blog modesto, nato per catalizzare le informazioni relative ad un giovane quartiere di Milano, più ad uso e consumo del suo redattore che non aveva certo le pretese di ricercare una vasta audience che lo seguisse. Contrariamente alle aspettative però, il blog ha trovato un suo pubblico di lettori che più o meno manifestamente lo alimentano con osservazioni, commenti e suggerimenti. Nel tempo le decine di accessi al sito sono diventate centinaia e, da poco, migliaia.
Ma mai come quando sono apparsi i post relativi alle iniziative del teatro Martinitt e, soprattutto, dell’ultima iniziativa dell’associazione ViviRubattino, gli accessi sono stati così alti. Nei due giorni antecedenti la manifestazione, ne sono stati registrati più di trecento, un’anomalia per gli standard del blog, ve l’assicuro. 😉

Questo a mio avviso è un forte indice della ‘fame’ degli abitanti del Rubattino, ma non solo, di eventi di questo genere, rivolti a grandi e meno grandi, e soprattutto ricchi, oltre che di divertimento, di contenuti educativi/culturali/sociali.
E gli alti accessi al blog non sono stati altro che un preannuncio dell’enorme successo che ha avuto l’iniziativa del ViviRubattino, il cui sforzo e lavoro è stato premiato con un riscontro di partecipanti davvero imprevedibile.
La stessa associazione ha avuto la cortesia di farmi avere, sotto forma di commento, il comunicato stampa che riporto qui di seguito. Nel leggerlo e guardando le foto cui rimanda, si può facilmente immaginare il clima che ha pervaso il Parco dell’Acqua domenica scorsa. Spero renda l’idea di cosa si è perso chi non ha avuto la possibilità di andarci, ma soprattutto spero faccia venire ancor più voglia di non perdersi il prossimo evento che spero l’associazione organizzi a breve. Mi sbilancio nelle speranze: magari per l’Immacolata o Natale? 😛
Un ringraziamento a questa mirabile associazione che contribuisce a fare del Rubattino un Quartiere con la Q maiuscola!
A Presto!

    Milano, 20 settembre 2010
    In cinquemila a Rubattino per il primo festival dei giochi tradizionali.
    Cinquemila persone hanno affollato il parco di Rubattino, domenica scorsa, per partecipare a Giro di Giostra, il primo festival milanese dei giochi di strada, una manifestazione promossa dalla Parrocchia di San Martino in Lambrate e dalle associazioni Vivirubattino e WIB.
    Dalle cerbottane alla lippa, dagli antichi giochi in legno e metallo ai birilli di Farigliano, passando per la ruzzola e il ciclotappo, grandi e piccoli hanno potuto provare l’emozione di giocare come una volta. “La manifestazione è stata pensata come un avvenimento per rendere vivo il quartiere Rubattino” dichiara Nicola Benciolini, l’organizzatore del festival, “ma la partecipazione è andata ben oltre le aspettative e l’evento ha avuto una risonanza ben più ampia, perché oggi a Milano c’è una evidente carenza di spazi di aggregazione e socializzazione e il gioco, in questo, è uno strumento che può unire persone, culture e generazioni”.
    Per l’occasione si sono date appuntamento a Milano comunità ludiche di tutto il nord d’Italia: dalla Val d’Aosta i giocatori di Palet, dalle Marche è arrivata la ruzzola, mentre da Mede, Farigliano e Verona le squadre di lippa che si sono affrontate nel primo torneo cittadino.
    “Siamo venuti qui perchè volevo far conoscere ai miei figli alcuni giochi della mia infanzia” ci racconta Emanuele, papà di due ragazzi, “Loro sono imbattibili con la Playstation ma non sanno costruire un bussolotto di carta e sulla cerbottana posso ancora insegnargli qualcosa”.
    Affollatissimi gli stand del Paese dei Balocchi, postazioni con riproduzioni di antichi giochi da fiera che sono state letteralmente prese d’assalto da bambini e adulti.
    “Ci vorrebbero molte più occasioni come questa” ci racconta Dario, abitante del quartiere, “oggi la gente è scesa al parco e ha fatto vivere il territorio; il quartiere Rubattino, ultimamente è conosciuto solo per episodi legati alla questione Innse o allo sgombero dei rom, ma pensi che, proprio nella squadra juniores di lippa, la punta di diamante è un ragazzino che proviene dal campo appena sgomberato.” E per rimanere in tema di tradizione una curiosità: i premi per i giocatori sono stati salami, formaggio e dolciumi, mentre è stato nominato bevanda ufficiale del festival l’italianissimo e inconfondibile chinotto.

    qualche foto

    Associazione ViviRubattino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in iniziative sociali, intrattenimenti/svago e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...